Maggio 24, 2024

Il piano cottura per la tua cucina

Il piano cottura per la tua cucina

Cucinare bene non è solo una questione puramente legata all’abilità, in quanto oggigiorno la qualità del cibo viene largamente influenzata anche dai supporti tecnici utilizzati, primo tra tutti proprio il piano cottura. Quest’ultimo è l’elettrodomestico da incasso che più comunemente viene chiamato fornello e consente di procedere alla cottura degli alimenti tramite la regolare della fiamma e la diffusione del calore.
Proprio a causa del grande utilizzo che ne viene fatto, l’acquisto di un piano cottura obbliga a scegliere un modello di qualità, capace di garantire una perfetta preparazione degli alimenti e, allo stesso tempo, di soddisfare le proprie esigenze.
Scopriamo come scegliere il modello adatto tra quelli proposti dal mercato.

Piani cottura: a gas, a induzione o elettrico

Prima di procedere alla scelta del proprio piano cottura, è necessario comprendere che, attualmente, sono tre le tipologie di prodotti disponibili in commercio:

  • a gas
  • a induzione

I piani cottura a gas rappresentano, con estrema probabilità, la soluzione più diffusa e apprezzata dai consumatori. Questi sono costituiti da fuochi, griglie, valvola di sicurezza e vari pulsanti utili ad accendere, spegnere e regolare l’intensità dei fuochi.
Totalmente differente il discorso che riguarda i piani cottura a induzione, dispositivi capaci di coniugare efficienza, tecnologia e stile. Perfetti per una casa arredata in stile moderno, questi sfruttano la corrente elettrica per scaldare le pentole e, quindi, permettere di cuocere il cibo.
Anche in questo caso, le diverse soluzioni proposte consentono di acquistare elettrodomestici realizzati mediante l’uso di vetroceramica, materiale in grado di garantire un utilizzo duraturo e, allo stesso tempo, favorire una perfetta trasmissione di calore.
Ultimi e probabilmente meno utilizzati sono i piani cottura elettrici, dispositivo caratterizzati da prezzi ridotti e da una notevole facilità di utilizzo.
Questi rappresentano la soluzione ideale per chiunque non possa usufruire di un accumulatore di gas in casa e, soprattutto, per chi necessita di una soluzione di facile installazione e dal budget ridotto.

L’importanza numero dei fuochi di un piano cottura

Ovviamente, l’acquisto del proprio nuovo piano cottura non deve essere solamente fatto scegliendo le modalità di distribuzione del calore, ma anche e soprattutto in maniera tale da soddisfare le proprie esigenze.
Come suggerisce  Topten i criteri di scelta di un piano cottura possono essere basati su alcune caratteristiche o elementi, tra cui il numero di fuochi da cui l’elettrodomestico è costituito. La quantità di questi ultimi è dettate dal numero di persone che costituiscono il nucleo familiare e l’assiduità con cui si usa il piano cottura.

Potenza dei fuochi: come scegliere quella adatta alle proprie esigenze

La potenza dei singoli fuochi e quella complessiva del piano influiscono sia sulle prestazioni che sui consumi.
Maggiore sarà la potenza, maggiore sarà il calore emesso. Questa viene misurata in Watt, e il suo valore massimo si esprime tramite l’accensione contemporanea di tutti i fuochi. In linea di massima, la potenza dei piani cottura varia tra i 2800 Watt agli oltre 15.000 Watt, quantità di raggiungibile solamente dai dispositivi dotati di 6 o più fuochi.
Come è facile intuire, la potenza complessiva di un piano cottura influisce in modo significativo sui consumi e, di conseguenza, sui costi delle utenze. Quanto appena detto consente di affermare che un piano caratterizzato da grande potenze avrà un peso maggiore in bolletta.

Quali sono le dimensioni di un piano cottura

Un aspetto che necessita di un altrettanto imporrante valutazione riguarda le dimensione dell’elettrodomestico, a loro volta dettate proprio dal numero di fuochi.
Solitamente, i piani cottura vengono posizionati sopra il forno, distanti dal lavandino e dal frigorifero, in maniera tale da preservare zone di freddo e di calore ben definite.
Nella maggior parte dei casi, questi dispositivi sono caratterizzati da una profondità di 51 cm e da larghezza è la misura variabile. Tuttavia, la vasta gamma di prodotti disponibili presso Tekworld.it consente di acquistare articoli di maggiori dimensioni, così da soddisfare le proprie esigenze evitando spese eccessivamente alte.

Sistemi di sicurezza

Ognuno dei piani cottura in offerta soddisfa ogni norma in termini di sicurezza. Marchi come Beko e Falmec hanno provveduto, infatti, ha sviluppare elettrodomestici in grado di garantire un alto livello di precisione dei dispositivi, assicurando completa sicurezza durante l’utilizzo. Questi, infatti, sono contrassegnati dal marchio CE, certificazione che riguarda gli apparecchi elettrici disciplinati dalle direttive comunitarie e circolanti in Europa.

I materiali costruttivi

I materiali costruttivi possono essere considerati l’elemento capace di fare la differenza tra un elettrodomestico di qualità e uno, invece, mediocre.
La scelta riguarda quasi solamente i dispositivi a gas, in quanto quelli elettrici e a induzione sono realizzati prevalentemente in vetroceramica o ceran.
La quasi totalità dei piani cottura a gas sono realizzati mediante l’impiego di acciaio inox, materiale caratterizzato dalla grande resistenza ed estremamente facile da pulire.
A ogni modo, non mancano i modelli in vetro temperato, materiale elegante destinato a un pubblico di nicchia.