Maggio 24, 2024

Protesi dentarie di ultima generazione: differenza fra le corone metallo ceramica e zirconia

Protesi dentarie di ultima generazione

Ripristinare la piena funzionalità dei tuoi denti, non solo estetica, ma anche funzionale, è oggi possibile. Basta, infatti, affidarti a veri professionisti del settore in grado di applicare le moderne protesi dentarie, ovvero le corone in metallo ceramica e zirconia.

Queste protesi hanno infatti subito dei profondi cambiamenti nel corso del tempo e attualmente vengono realizzate con svariati materiali. Vediamo, quindi, quali sono i pro e i contro, nonché a chi rivolgerti per un trattamento impeccabile.

Corone in metallo ceramica

Sicuramente le corone in metallo ceramica sono quelle più diffuse e utilizzate, anche perché disponibili in tantissime configurazioni. Perché vengono così richieste e applicate? Il punto di forza di queste protesi è da ricercare nell’estrema resistenza, ma occorre comunque considerare lo svantaggio del ritiro delle gengive.

In buona sostanza, fra la parte della gengiva e quella della ceramica si noterà il filamento scuro del metallo, ovvero un inconveniente non di poco conto, visto che compromette l’estetica del tuo sorriso.

C’è poi un altro aspetto da considerare, cioè la lega con la quale vengono realizzate queste corone che, nella maggior parte dei casi contiene nichel o comunque ulteriori metalli potenzialmente dannosi per l’organismo.

Corone in zirconia

Negli ultimi tempi le protesi che riscuotono maggior successo sono le corone in zirconia, anche perché non inficiano l’estetica del trattamento. In buona sostanza, corone di questo tipo sono a base di ossido di zirconio, cioè un elemento metallico che quando si combina con l’ossigeno garantisce estrema durezza.

In questa maniera verrà meno la classica camicia metallica che si nota con le corone in metallo ceramica, poco piacevole da vedere quando sorridi, mangi e parli. Insomma, il colletto dentale nero sarà solo un lontano ricordo e potrai ripristinare la funzionalità dentale evitando inestetismi.

Bisogna poi segnalare che le corone in zirconia di garantiscono tutta una serie di aspetti positivi, come ad esempio la bassa conduttività, quindi non avrai fastidio quando i cibi e le bevande sono troppo calde o fredde.

Durante l’applicazione, inoltre, la porzione di dente originale sarà abbastanza ridotta rispetto a ciò che avviene con i tradizionali sistemi. A tutto ciò si aggiungere la perfetta biocomaptibilità con i tessuti della bocca.

Insomma, la corona in zirconia si rivela un’ottima scelta, anche perché più bella e lucente rispetto a quella in metallo e in ceramica, senza con questo dover rinunciare alla massima resistenza.

Altre cose da sapere sulle corone in metallo ceramica e zirconia

Adesso che sono state spiegate le differenze fra le corone in metallo ceramica e zirconia, ovvero i pro e i contro, non resta da capire come fare per ripristinare la funzionalità e l’estetica dei tuoi denti.

A tal proposito è bene tener presente che l’applicazione di queste protesi potrebbe comportare un investimento eccessivo, quindi è determinante affidarsi a professionisti del settore che possano garantirti un costo competitivo.

Risparmiare, ma senza rinunciare alla qualità, è possibile, in quanto basta solo prenotare un appuntamento presso i dentisti in Albania a Tirana (vedi qui: https://www.biodent.al/) , pronti a fornirti una consulenza su misura e a supportarti nella scelta della corona che possa fare al tuo caso.

Il trattamento verrà portato a termine con l’uso delle migliori strumentazioni presenti sul mercato e solo da mani esperte. I dentisti albanesi si occupano inoltre di impianti dentali, sbiancamenti, risolvono problemi di allineamento dentale, applicano le faccette, eseguono pulizie dentali e molto altro ancora.

Ecco, quindi, che prenderti cura dei tuoi denti non è stato mai così semplice. Una volta in clinica lo staff dei dentisti di Tirana ti seguirà durante tutto il trattamento e offrirà massima assistenza, per poter sfoggiare un radioso sorriso e denti perfettamente sani.