Aprile 19, 2024

I 16 borghi più belli della Sicilia da vedere assolutamente

I 16 borghi più belli della Sicilia da vedere assolutamente

L’Italia e in particolare la Sicilia è ricca di borghi bellissimi che sono un vanto della popolazione che li abita. La vita in un borgo è una vista più semplice, lontana dalle grandi città e dal frastuono di una vita all’insegna della fretta e dello stress. Perdersi per le vie dei borghi è sempre suggestivo, camminare su antiche pietre, scoprire palazzi signorili con affreschi in parte svaniti, cogliendo i colori e i profumi dei prodotti tipici del luogo, vedere un borgo vuol dire visitare luoghi immutati, sospesi in un tempo ormai perduto.

I borghi della Sicilia sono tanti e hanno molto da dare a chi oggi decide di visitare questi luoghi magici e incantati che si possono trovare a volte nell’entroterra altre sulla costa. Ognuno di essi merita una visita anche solo per il gusto di scattare magnifiche fotografie e vivere una giornata all’insegna della pace e la serenità che solo un borgo sa trasmettere.

Acitrezza e Acicastello

Se ci si trova a Catania è immancabile una visita ai famosissimi borghi di Acitrezza e Acicastello: si trovano lungo la costa e sono due località pittoresche che sorgono a meno di 1 chilometro l’una dall’altra. Acitrezza è famosa per la presenza dei faraglioni e dell’isola Lachea citata nell’Odissea di Omero insieme ai massi, ossia i faraglioni. Famosa per essere la terra de I Malavoglia di Giovanni Verga. Acicastello invece permette di ammirare da lontano i faraglioni del borgo vicino e di godere della vista del castello normanno che si erge a strapiombo sul mare. All’interno del centro storico si trovano invece chiesette ed edifici in pietra lavica.

Marzamemi

Se siete alla ricerca di un borgo in cui si respiri il mare e la vita da pescatori, Marzamemi nella Riserva Vendicari. Un borgo nato intorno all’anno mille dagli arabi che qui costruirono la loro tonnara, la principale per l’intera Sicilia Orientale. Qui potrete camminare in piazza Margherita, passeggiare per i due porti, e camminare per l’intero borgo perché si tratta di un intero borgo pedonale. Il luogo ideale per uscire fuori dal tempo e ritrovare un’antica pace sia interna che esterna.

Per maggiori informazioni su l Borgo di Marzamemi, visita il sito Laura Fly Dream – idee per viaggiare.

Scicli

Una cittadina barocca che sorge tra le terre ragusane in cui diverse fortificazioni scendono fino a una cittadina più moderna, famosa anch’essa per aver fatto parte delle storie di Montalbano . Infatti, gran parte delle location di Vigata (il paese dove è ambientato il romanzo di Camilleri), corrisponde proprio a  Scicli. Presso il Municipio di Scicli puoi ammirare  il Commissariato di Vigata e la stanza del questore di Montelusa ; di fronte vi è il bar dove i personaggi spesso si ritrovano a fare colazione. Altre scene della fiction sono girate tra le viuzze strette della città di Scicli.

Ragusa Ibla

 Il centro storico della città di Ragusa merita assolutamente una visita. Testimonia la più alta espressione del barocco in Sicilia: se ne sta collocato su una collina, un piccolo borgo che domina la vallata circostante, con le sue case caratteristiche e stradine sulle quali regna il maestoso Duomo di San Giorgio in stile rigorosamente barocco. Anche qui si trovano i famosi Luoghi di Montalbano, gli angoli più affascinanti in cui è stata girata la famosa serie tv.

Cefalù

Questo borgo in provincia di Palermo si trova sulla costa nord della Sicilia. Ospita una cattedrale normanna davvero suggestiva e le spiagge appartenenti al comune di Cefalù  sono tra le più rinomate dell’isola. Salire alla rocca di Cefalù consente di vedere il tempo di Diana e ripaga la fatica con un panorama splendido sull’azzurro mare.

Gangi

Sempre in provincia di Palermo, il borgo di Gangi si trova nell’entroterra, è posto in maniera rialzata e fa parte del circuito dei borghi più belli d’Italia. Qui ci si trova ai piedi del Monte Barone, ed è un paese medievale che ospita palazzi signorili, un belvedere, e un centro storico vivace, con feste e sagre di prodotti tipici. Questo è uno dei borghi d’Italia che si cerca di ripopolare attraverso la vendita di case a 1 euro: chiunque acquisti la casa ha il solo obbligo di ristrutturarla.

Borgo Parrini

Lo chiamano Barcellona segreta, questo borgo in provincia di Palermo. Sarà perché questa piccola contrada si presenta ai visitatori colorata e con edifici dalle forme che ricordano quelle dell’architetto spagnolo Gaudì, ma qui si respira un’aria gioiosa, fresca e soprattutto colorata. Le case hanno tutte colori accesi, con mattonelle decorate e dal sapore vivace e moderno. Assolutamente da non perdere!

Erice

Il borgo di Erice è famoso in Italia perché ospita il castello di Venere che si erge sulla monte regalando uno sguardo completo sulle saline. Si trova in provincia di Trapani ed è un borgo che si presenta ricoperto di roccia, dove la pietra antica è la cornice ideale per un luogo suggestivo e dal sapore antico, immutato.

Petralia Soprana

Nel 2018 è stato eletto Borgo più bello d’Italia, Petralia Soprana è il comune più alto delle Madonie perché raggiunge i 1600 metri di altitudine, ed è per questo molto simile a un tipico borgo di montagna a 100 km da Palermo. La chiesa e il belvedere di Santa Maria di Loreto sono i punti principali di questo borgo, costruita dove un tempo sorgeva un’antica torre saracena. Il paesaggio da qui è davvero affascinante.

Geraci Siculo

Tra i borghi più belli della Sicilia non poteva mancare Geraci Siculo in provincia di Palermo, conosciuto anche come una Perla delle Madonie. Una terra ricca di storia, natura e vere delizie gastronomiche, una finestra sul passato. Il nome Geraci deriva dal greco jerax che vuol dire avvoltoio ed è dovuto alla rocca impervia che era in passato sorvolata da uccelli rapaci.

Castelmola

Nelle terre appartenenti alla provincia di Messina possiamo invece trovare Castelmola, un antico villaggio situato sulla sommità di Taormina Qui si trova il castello di mola che ne dà il nome, i ruderi di una fortezza il cui compito era quello di controllare le incursioni nemiche grazie alla vastità di territorio che era possibile vedere. Oltre ai ruderi del castello, è molto bello passeggiare tra i vicoli stretti del borgo e scoprire la sua storia.

Montalbano Elicona

Sempre a Messina,  Montalbano Elicona è una cittadina di origine normanna in cui il castello venne fatto costruire da Federico II. Il castello è bellissimo da visitare, così come lo sono gli scorci delle chiese e campanili e le costruzioni preistoriche Tholos. Nei dintorni del borgo si trova il bosco di Malabotta con querce secolari.

San Marco D’alunzio

Situato in provincia di Messina, in antichità il suo nome era Alontion e Aluntium durante l’era romana, del periodo greco restano in piedi solo i resti del Tempio di Ercole. Questo borgo presenta ancora le tracce della storia di oltre duemila anni fa. Oggi è possibile visitare tante chiese e un monastero delle Benedettine, insieme ai numerosi resti archeologici. Interessante anche il Museo Brasiliano, un museo etno-antropologico con fossili e minerali appartenenti alle terre brasiliane.

Savoca

Arroccato sopra un colle roccioso con di fronte il litorale ionico, Savoca ha attraversato diverse epoche storiche fino a diventare famoso come location del film Il Padrino. Il suo nome si deve al sambuco, pianta che si trova in quantità nell’hinterland circostante. Lo scrittore Leonardo Sciascia lo definì: “il paese dalle sette facce” perché secondo il suo articolo si tratta di un paese ogni volta diverso quando lo si guarda. Savoca offre scorci indimenticabili ed è un luogo che si ama e resta nel cuore dedicato agli spiriti più ispirati.

Sperlinga

Il suo punto più suggestivo è il castello altissimo e costruito nella roccia che sembra compenetrarsi nella costruzione: gli abitanti di Sperlinga vivevano in cavità scavate in questa imponente roccia, e da qui, spelonca, deriva il suo nome. Il castello è senza alcun dubbio l’attrazione principale e la più suggestiva, insieme anche al bosco di Sperlinga che è una vera e propria riserva.

Sambuca di Sicilia

Si trova in provincia di Agrigento ed è  il borgo più suggestivo dell’intera isola e uno dei più belli d’Italia. Fondata dall’emiro Al Zabut, si leggono ancora le antiche tracce nei vicoli arabo siculi, e nella bellissima fortezza di Mazzallakkar che periodicamente, quando le acque del Lago Arancio si innalzano, viene sommersa e scompare del tutto. Sambuca è un borgo tra i più particolari, con tracce saracene e arabe, culture che si mescolano e creano una meraviglia per gli occhi e per il cuore.