Aprile 19, 2024

Quanto peso puoi perdere in una settimana?

Quanto peso puoi perdere in una settimana?

Almeno una volta nella vita ti sarai ripetuto frasi come: “tornerò in forma per il matrimonio”, “perderò 15 chili per la laurea”; Ma il tempo è passato, e non hai dato il massimo. Prima che tu te ne accorga, hai solo una settimana per fare qualcosa e sei disposto a fare tutto il necessario! Ma così poco tempo potrebbe non essere sufficiente per raggiungere l’obiettivo che desideri. O forse si?

Le soluzioni per una perdita di peso rapida

Scorrendo tra i social, avrai visto imprese incredibili di persone che hanno perso decine di chili in pochi mesi. Peccato che il più delle volte, questo non avvenga in modo sano; vengono adottate misure drastiche per perdere peso. Digiuni, farmaci, a volte operazioni chirurgiche.

Alcune persone pensano “ma se lo faccio solo una settimana, non ci saranno conseguenze pericolose”

Sfortunatamente non è così. Quando il corpo non riceve abbastanza nutrienti essenziali, inizia a impiegare riserve di grasso per ottenere energia. Questo effettivamente porta ad una perdita di peso, ma può anche causare una serie di effetti collaterali indesiderati come debolezza, vertigini, stanchezza estrema, mancanza di concentrazione e persino danni agli organi vitali se il digiuno prosegue in modo eccessivamente restrittivo.

L’uso di farmaci per la perdita di peso senza la supervisione di un professionista medico è altrettanto rischioso. Molti farmaci dimagranti hanno effetti collaterali potenzialmente pericolosi e possono interagire negativamente con altri farmaci che una persona sta assumendo. Inoltre, la perdita di peso indotta da farmaci spesso porta ad un rapido recupero del peso perso una volta interrotta la terapia.

Le conseguenze della dieta drastica per perdere peso

Quindi quanto peso si può perdere in maniera più “sicura”?

La risposta dipende dal peso di partenza, età, composizione corporea, stile di vita. Maggiore è il peso di partenza, più è facile perdere i primi Kg.

Quando si cerca di dimagrire troppo rapidamente, il corpo entra in uno stato di stress e di emergenza. Questo perché il corpo percepisce la perdita di peso come una minaccia per la sua sopravvivenza.

Per far fronte a questa minaccia, il corpo inizia a bruciare muscoli, oltre al grasso. Questo può portare a una serie di problemi, tra cui:

  • Perdita di forza e di tono muscolare: i muscoli sono importanti per il movimento e per il sostegno delle ossa. Quando si perde massa muscolare, si può diventare più deboli e più inclini alle lesioni.
  • Rallentamento del metabolismo: il metabolismo è il processo attraverso il quale il corpo brucia le calorie per produrre energia. Quando si perde peso troppo velocemente, il metabolismo può rallentare, rendendo più difficile perdere peso in futuro.
  • Carenze nutrizionali: le diete dimagranti rapide spesso non forniscono al corpo tutti i nutrienti di cui ha bisogno. Questo può portare a carenze nutrizionali, che possono avere conseguenze negative per la salute, come anemia, stanchezza e problemi di pelle.
  • Effetti collaterali psicologici: la perdita di peso rapida può portare a stress, ansia e depressione.

Quindi, anche se tutti vogliono sapere quanti chili possono perdere in una settimana, e tutti vorrebbero che fosse un numero alto, la risposta non è sempre semplice, in quanto varia a seconda di tutti i fattori elencati.

Perdere peso nella giusta misura

La fretta di perdere peso porta le persone a cercare scorciatoie, ma la verità è che per raggiungere una perdita di peso in modo sano e duraturo, è fondamentale adottare un approccio basato sull’educazione alimentare e sul cambiamento del proprio stile di vita.

La prima soluzione chiave è abbracciare un’alimentazione bilanciata. Questo significa mangiare una varietà di alimenti che forniscono tutti i nutrienti essenziali di cui il corpo ha bisogno. L’obiettivo non è eliminare completamente i tuoi cibi preferiti, ma piuttosto imparare a consumarli con moderazione.

Il Dr. Giorgio Cuzzola, neurobiologo nutrizionista, sottolinea anche l’importanza della consapevolezza delle porzioni. Molte persone sottovalutano quanto mangiano, il che può portare al sovrappeso. Impara a riconoscere quando sei sazio e smetti di mangiare in eccesso. Questo può essere raggiunto praticando la cosiddetta “mindful eating“, cioè mangiare in modo consapevole, prestando attenzione ad ogni morso e ai segnali del corpo.

La frequenza dei pasti è cruciale: evita di saltare i pasti, soprattutto la colazione, che ti fornisce l’energia di cui hai bisogno per iniziare la giornata. Invece di due o tre pasti abbondanti, considera di suddividere la tua alimentazione in piccoli pasti frequenti. Questo può aiutare a mantenere stabili i livelli di zucchero nel sangue e a prevenire i grandi attacchi di fame che spesso portano a scelte alimentari poco salutari.

È essenziale comprendere che la perdita di peso sana richiede tempo e pazienza. Questo approccio non solo ti aiuterà a perdere peso in modo sano ma contribuirà anche al tuo benessere generale e alla tua salute a lungo termine.

Per perdere peso in modo sano e duraturo, è importante seguire una dieta equilibrata e praticare regolarmente attività fisica. Una perdita di peso graduale, di circa 0,5 a  settimana, è l’obiettivo da perseguire.

La fretta può comportare rischi per la salute, mentre la perseveranza e l’educazione alimentare sono chiavi per un successo duraturo.